NEUROMOVE APPLICATO AL KENDO

Neuromove applicato al Kendo (Gratis)

Neuromove applicato al kendo

L’allenamento del kendo è un processo completo che richiede lo sviluppo di diverse componenti fisiche e mentali. Ecco una breve spiegazione delle principali aree di allenamento:

1. Core:
Il core, che include gli addominali e i muscoli della parte bassa della schiena, è fondamentale per la stabilità e il controllo dei movimenti nel kendo. Un core forte aiuta a mantenere una postura corretta e a generare potenza durante i colpi.

2. Caviglia:
La forza e la flessibilità delle caviglie sono cruciali per i movimenti rapidi e agili richiesti nel kendo. Esercizi specifici migliorano la stabilità e prevengono infortuni, permettendo cambi di direzione rapidi e movimenti fluidi.

3. Arti Inferiori:
Le gambe forniscono la base per tutti i movimenti nel kendo. Allenamenti che rafforzano i quadricipiti, i muscoli posteriori della coscia e i polpacci migliorano la potenza nei passi e nei salti, oltre a sostenere la posizione di guardia.

4. Arti Superiori:
Le braccia e le spalle sono essenziali per la precisione e la velocità dei colpi. L’allenamento include esercizi per aumentare la forza, la resistenza e la coordinazione, assicurando colpi potenti e controllati.

5. Anche:
La mobilità e la forza delle anche sono vitali per la potenza dei colpi e per la fluidità dei movimenti. Esercizi di mobilità dell’anca aiutano a migliorare l’estensione e la flessibilità, contribuendo a una tecnica più efficace.

6. Resistenza Aerobica:
La resistenza aerobica è necessaria per mantenere l’energia e la concentrazione durante gli allenamenti e le competizioni. Esercizi cardiovascolari, come la corsa o il nuoto, migliorano la capacità polmonare e la resistenza generale.

7. Stretching:
Lo stretching è importante per mantenere la flessibilità e prevenire infortuni. Esercizi di stretching statico e dinamico aiutano a migliorare la mobilità delle articolazioni e a ridurre la tensione muscolare.

8. Allenamento Visuocognitivo:
Il kendo richiede una grande coordinazione occhio-mano e capacità di reazione rapida. Esercizi che allenano la percezione visiva, la concentrazione e la velocità di reazione migliorano le abilità cognitive necessarie per anticipare i movimenti dell’avversario e rispondere rapidamente.

Un allenamento complessivo nel kendo integra questi elementi per sviluppare un praticante forte, agile e mentalmente pronto a confrontarsi in combattimento.

Direccionado a:

-Professionisti legati alla salute e allo sport, Coach di Kendo, Professori d’educazioni fisica, laureati in scienze motorie fisioterapisti che cercano di ampliare la visione della meotodologia Neuromove .

-Atleti e sportivi, kendoche che vogliono proteggersi dagli infortuni e recuperare il corpo tramite gli esercizi di questa metodologia.

Neuromove applicato al Kendo (Gratis)


Neuroscienze applicate in 8 moduli in video

Neuromove aplicado al Kendo (Gratis)

Ogni video del nostro corso di allenamento per il kendo coprirà uno dei seguenti temi, con spiegazioni dettagliate di ogni esercizio; Sono ogni:

  1. Core: Spiegheremo esercizi come plank, crunch e torsioni russe, evidenziando come rafforzare gli addominali e la parte bassa della schiena per migliorare la stabilità e la potenza nei movimenti del kendo.

  2. Caviglia: Illustreremo esercizi di equilibrio su una gamba, salti e movimenti circolari della caviglia, mostrando come migliorare la forza e la flessibilità per una maggiore agilità e prevenzione degli infortuni.

  3. Arti Inferiori: Copriremo squat, affondi e salti, spiegando come aumentare la forza e la potenza nelle gambe, essenziali per i movimenti di base e avanzati del kendo.

  4. Arti Superiori: Dimostreremo esercizi come flessioni, sollevamento pesi e allenamenti con la shinai, per potenziare braccia e spalle, migliorando la precisione e la forza dei colpi.

  5. También: Mostreremo esercizi di mobilità come l’apertura delle anche, gli squat profondi e gli affondi laterali, per aumentare la flessibilità e la potenza nei movimenti di rotazione e attacco.

  6. Resistenza Aerobica: Presenteremo routine di corsa, salto con la corda e circuiti ad alta intensità, per migliorare la resistenza cardiovascolare necessaria durante gli allenamenti e le competizioni di kendo.

  7. Stretching: Illustreremo una serie di esercizi di stretching statico e dinamico, per mantenere la flessibilità muscolare e articolare, prevenire infortuni e favorire il recupero.

  8. Allenamento Visuocognitivo: Spiegheremo esercizi di reazione, coordinazione occhio-mano e giochi di attenzione, per migliorare la velocità di reazione e la concentrazione, fondamentali per anticipare i movimenti dell’avversario.

Ogni video fornirà una guida chiara e pratica su come eseguire gli esercizi correttamente, spiegando l’importanza di ciascun gruppo muscolare e le loro applicazioni specifiche nel kendo.

highlights del programma d'allenamento


Nuestro equipo

Chi siamo

Giacomo Pezzo

fundador

Doctor en Ciencias del Deporte de la Universidad de Brescia.

preparador físico en el deporte y la rehabilitación funcional.

Investigador en las metodologías de enseñanza, el motor y el aprendizaje cognitivo.

profesor de educación física en Wells IntEscuela ernational – Bangkok, Tailandia.

nera Cintura, 5 ° y en Kendo.

Neuromove applicato al Kendo (Gratis)

José De Laurentis

FUNDADOR

Doctor en Educación Física’www.ipef.edu.ar, Córdoba Argentina.

Especialización en terapia del Movimiento en la Universidad de Villa Maria Córdoba, Argentina.

Investigador en el campo de la neurocoordinación, control motor y fisiología del entrenamiento.

Consultor de la neurociencia cognitiva aplicada al aprendizaje motor, la aptitud y el deporte.

Preparatore fisico di tennis ATP e FIT.

¿Estás interesado en esta formación?
Programe una consulta gratuita para obtener más información.

Condividi sui Social
Nascondi