Epincondinosis o il gomito del tennista

Epincondinosis o codo del tenista

INTRODUZIONE / # STORIA ED ETIOLOGIA ATTUALI / COSA È SPECIFICO IN # TENNIS / # SINTOMI E # DIAGNOSI / # METODOLOGIA DI # RIABILITAZIONE E # RECUPERO.

INTRODUZIONE

Ogni sistema neuro-muscolare e neuro-articolare, cioè ogni sistema biotengritivo è naturalmente soggetto a periodi di contrazione, rilassamento, inattività e anche dalla nuova prospettiva della preparazione neuro-fisica della "compensazione”.

Entonces cuando se producen desbalances posturales, o cuando el organismos llega a equilibrios problemáticos neurofisiologicamente hablando, adaptándose a sus actividades diarias y recurrentes( Ejemplo; Jugar al tenis, trabajar en la construcción, reparar relojes) , o cuando existen cadenas musculares y articulares que se encuentran en tensiones constante, sin relajación, ni descanso, mucho menos compensación, el resultado de todo esto es la generación de calambres, fibrosis musculares, y grandes cargas de estrés sobre las zonas neuro implicadas. Esta última es uno de los factores desencadenantes de la epicondonosis lateral o epicondilalgia lateral, es decir el dolor de la inserción proximal de los extensores de la muñeca .

L'eziologia STORIA E PRESENTE

Il primo riferimento a questa patologia è dovuto a Morris nel 1883, a cui allude come Gomito del tennista, sebbene Runge nel 1873 avesse già battezzato il dolore sull'epicondilo laterale (esterno) come Crampo dello scrittore. Il termine epicondilite laterale o del gomito del tennista in genere suggerisce dolore nell'inserimento della muscolatura dell'estensore nell'epicondilo che è esacerbato dall'estensione del polso o da attività che comprendono la presa, come sollevare una tazza, stringere le mani, strofinarsi o spazzare, vestirsi -desvestirse. Tuttavia, entrambi i termini sono irregolari, poiché il termine non è una vera infiammazione; è una tendinosi, quindi ne parliamo epicondinalgia o epicondinosis e non più di epicondiliti. Questa condizione è osservata in altre modalità sportive e in altre attività che non sono esattamente sport.
Il punto più alto si trova comunemente nell'inserimento del secondo radiale esterno, sebbene alcuni autori lo inseriscano nell'inserimento dell'estensore comune delle dita. Greenbaum; In una dissezione multipla di cadaveri, hanno osservato che è molto difficile isolare il secondo radiale dall'estensore comune e che esiste una relazione intima tra loro che termina in una fascia comune. Il secondo radiale, nel frattempo, è quello che subisce i maggiori cambiamenti degenerativi.
Champ. L y Mark Baker dicen que la sobrecarga , y los traumas repetitivos en esta área producen fibrosis y microroturas de los tejidos implicados. Nirschl ha denominado microlaceraciones y proliferaciones vasculares de los tejidos implicados hiperplasia angiofibroblástica; ha propuesto además llamar el proceso degenerativo más bien “Tendinopatía”, en vez de tendinitis. De hecho, se creía que la causa era inflamatoria, sin embargo con evidencia científica más reciente se descubrió que los tendones involucrados sufren un proceso degenerativo. Se han encontrado modificaciones en el funcionamiento de los tendones neurogénicos debido a la presencia de mediadores químicos del dolor como la sustancia P y la calcitonina, la neovascularización y la presencia de fibras necróticas ;Todas sustancias químicas que estimularían los nociceptores; es decir lo naturales receptores y trasportadores del fenómeno del dolor.
I epicondilalgias L'abuso appaiono raramente prima dei 30 anni. comunemente si verificano in persone tra i 40 ei 50 anni, con equa distribuzione tra uomini e donne. Secondo coinvolgimento proporzione Gabel tra il lato laterale e mediale è da 5 a 8 per la prima. Circa il 50% dei giocatori di tennis 35 anni più vecchio e il 60% di quelli oltre i 50 soffrono di questa condizione a volte nella loro vita.
In breve, grazie a questi ricercatori il termine tendinite caduto in disuso ed è stato sostituito da "epicondinosis" che rappresenta più accuratamente il processo degenerativo che colpisce il tendine.
Indipendentemente dal processo patofisiologico effettivo, si ammette che la causa è spesso origine biomeccanica, a causa dell'alta tensione sottoporre le estensori del polso per equilibrare la forza espressa dal flessore durante l'azione di presa.

 

I muscoli, fascia e nervi coinvolti.

Epincondinosis o codo del tenistaEpincondinosis o codo del tenista

 

 

 

Specifiche nel tennis

Ci sono alcuni fattori di rischio per lo sviluppo e la nascita di questa pratica la sindrome di tennis; Kinesia e Neuromove hanno identificato due “interno”e tre “esterno”.

ESTERNO:
1)El oponente; Sobretodo la fuerza con la que se golpea la pelotita, y a la que debo contrarrestar con mis estructuras neuromusculares y articulares por largos periodos de tiempo; Las cargas que deben soportar las estructuras articulares de hombros , codos y muñeca en cada uno de lo impactos- dependiendo el nivel- es altísimo, y por consiguiente produce degeneración y desgaste. Es bueno enfatizar que el desgaste y la degeneración pueden ser contrarrestadas con hábitos protectivos tanto antes, como después de la actividad tenística.

2)Raqueta: Peso y tensión de las cuerdas. Es muy importante prestarle atención a estas variables; El peso de la raqueta junto con la tensión de las cuerdas está sujeta a la técnica y táctica individual de cada tenista. Actualmente, gracias a sistemas tecnológicos aplicados a la raqueta, se ha podido disminuir la vibración en cada uno de los golpes; fenómeno que repercute negativamente en las estructuras implicadas.

3) La experiencia: El perfil corporal que uno va construyendo con la experiencia y el aprendizaje de vivir. A esto le debemos sumar las metodologías de enseñanza que serían también un factor externo: debido a las metodologías de enseñanza, es bueno destacar que este síndrome ha bajado bastante en porcentaje; El nivel de enseñanza y prevención ha mejorado mucho gracias a la tecnología y la curiosidad profesional que ha permitido un análisis del movimiento mucho más meticuloso, mucho más riguroso. Además hoy ya casi no se enseña el revés a una mano, por lo que desde el punto de vista preventivo la carga de fuerza que se deben soportar y contrarrestar es repartida sobre los dos brazos, lo que posibilitaría una descarga menor sobre la extremidad dominante en el momento del golpe, y a su vez una disminución en el riesgo de lesión.

INTERNO:
1) Motore engramatica corretta, rapida e coordinata movimento neurocognitivo; Le fasi in cui è anticipato, lo stimolo viene percepito e risposta in modo coordinato e corre armoniche diverse tecniche tennis. Soprattutto con il rovescio ad una mano:

Epincondinosis o il gomito del tennista L'inverso ritardo o anticipo come fattore di rischio

 

Avambraccio subisce stress ripetitivo sul gomito estensore mazza e l'avambraccio di supinator (due epincondileos muscoli puri) per determinare un laterale in gran parte epicondinosis. Questa mossa eviterebbe partire da una posizione di riposo stabile Che allo stesso tempo permette attraverso la lettura di gioco e di anticipazione del motore, il tempo adatto per il pestaggio.

In altre parole, la punta ha colpito la sfera veloce di fronte al corpo, utilizzando le catene cinetiche e buon trasferimento alla crescita ed estendere il braccio sull'estremità del gesto.

2) Struttura del corpo; Dalla genetica; ciò che si porta il patrimonio genetico della specie, così come quello che si porta da parenti genetici; profili psicologici che a loro volta influenzano gli indici ei parametri morfologici.

METODOLOGIA E RIABILITAZIONE PREVENZIONE

Come già detto in questo articolo PROGRAMA REHABILITATIVO PARA EL LIGAMENTO CRUZADO ANTERIOR Non possiamo dimenticare che la prevenzione e la riabilitazione metodologicamente hanno somiglianze molto intimo, che avrebbe cambiato la massima online è circostanziale che producono sofferenza; traumi, dolori, disgrazie (considerare ovviamente la differenza psicologica che lo studente ha pazientemente quando ci si sente è sano, e quando la sofferenza o di un trauma o dolore). il prevenzione E avrebbe avuto luogo prima di questi fatti circostanziali e reinserimento poi. Tuttavia notiamo che ciascuno di questi due processi li sviluppa con l'insegnamento e l'apprendimento della corsail.

Dal punto di vista preventiva e riabilitativa non si concentrerà esclusivamente sul lavoro palliative, di rinforzo o la flessibilità locale (a livello della spalla) piuttosto prevenzione e riabilitazione include the-posturale sezione globale e la ricerca di motori più efficienti engrams funzionalmente intese , cioè la corretta tecnica di tennis con i seguenti punti da considerare; “posizione di attesa attiva, buone le anche e le ginocchia flex”Trasferimenti attraverso le catene cinetiche; dalle estremità inferiori, attraverso il centro o nucleo, raggiungendo punte di impatto sono realizzati con il superiores.Es perché la comunicazione con lo staff tecnico è essenziale; prevenzione e riabilitazione viene effettuata in modo completo, in altre parole la modifica motori engram che causerebbe problemi attraverso decisioni tattiche e tecniche, che a sua volta potrebbe innescare l'usura e ferisce; TECNICA E TATTICA SONO ANCHE MOVIMENTI.

ipotesi successiva di indagare tra la struttura del corpo e l'espressione e la relazione con questa sindrome: ¿Existirá causalidad entre las estructuras neuromusculares y articulares con la incidencia de esta tendinopatía ? Es decir, citando Philippe Campignion y Godelieve Denys-Struyf, las cadenas musculares cuando se acentúan en el cuerpo a causa de perfiles neuro-psico-químicos, rotando más o menos la clavícula, el húmero, el radio, el cúbito e imprimiendo diferentes actitudes y estructuras; Ejemplo codo valgo, varo, hipercifosis, hiperlordosis, retraimiento etc.. ¿Existen relación entre el índice de estas lesiones y ciertos perfiles neuro-psico-estructurales? Neuromeve y kinesia hipotiza que sí, sin embargo todavía no tenemos datos investigativos que indique esta asociación. Por otro lado, caeríamos en un error si atribuyésemos assolo causare questa sindrome. Il multifactorialidad è ampia, e l'interazione di sistemi altamente complessi "tutto" soggetto a un'alimentazione adeguata e idratazione in un dato ambiente.

 

TEST DIAGNOSTICI SPECIFICI.

GLOBAL esercizi per PREVENZIONE E RIABILITAZIONE DEL gomito del tennista.

esercizi di forza LOCALI, flessibilità, stabilità e RIABILITAZIONE PREVENZIONE

Autori: José De Laurentis e Pablo Gaitan.

 

bibliografia:

Philippe Campignion método G.D.S,”catene postero-laterale, catene relazionali.

FIT: Federazione Italiana Tennis “miglioramento manuale nel tennis”.

Brotzman, "Riabilitazione in ortopedia.

Ramos Vertiz, traumatologia e ortopedia.

Ylinen Jari, "Allunga terapeutico".

Bahr Maehlum, “sport, diagnosi e il trattamento, "lesioni.

Williams Pretice, "Medicina dello Sport e Riabilitazione".

 

 

Condividi sui Social
Nascondi